L’anno scorso a maggio ci siamo sposati (a proposito, lo sapevate?) e come ogni coppia di sposini abbiamo programmato il nostro viaggio di nozze. Chiunque abbia un animale sa quanto sia difficile assentarsi, anche solo per brevi periodi, e affidare la  sua cura a qualcun altro. Immaginate di dover partire per una quarantina di giorni e di avere, non solo due cani, ma anche cinque capre e una ventina di galline!

Fortunatamente avevamo il papà di Simona che veniva a fare visita alla nostra fattoria praticamente ogni pomeriggio, ma se questo risolveva il problema del cibo, restava da risolvere quello dell’apertura e della chiusura della porta del pollaio ogni mattina ed ogni sera.

Dopo aver rapidamente scartato improbabili soluzioni fai da te, siamo ancora troppo maldestri, ci siamo messi alla ricerca su internet di un prodotto che fosse capace di aprire e chiudere la porticina del pollaio in completa autonomia.

Non ci è voluto molto per scoprire il prodigioso ChickenGuard di cui, dopo qualche mese di assiduo funzionamento, siamo pronti per scrivere una recensione.


Abbiamo acquistato il modello STANDARD, il più economico di tutti, che permette il controllo della porta sia in modalità manuale che con un timer. I modelli più avanzati hanno anche un sensore crepuscolare, ma per le nostre esigenze abbiamo valutato che un timer bastasse.  La descrizione del prodotto, presa dal suo stesso sito, dice già tutto:

Il modello ChickenGuard © Standard offre notevoli vantaggi e facilità di utilizzo combinati in una soluzione tutto in uno per l’installazione rapida. L’installazione è semplice e non prevede cablaggi complicati. Basta fissare il sistema di apertura al pollaio, collegare il cavo alla porta e sarà già funzionante.

Il modello Standard è dotato di utili funzioni, tra cui un timer integrato, un comando di apertura e chiusura manuale della porta e un display LCD integrato che ne facilita l’utilizzo. Il modello ChickenGuard © Standard si monta semplicemente all’esterno del pollaio, ha una capacità di sollevamento di 1 kg ed è facile da configurare.

I componenti elettronici tutti sono racchiusi in un alloggiamento resistente alle intemperie realizzato nella nostra fabbrica in Gran Bretagna con materiali di alta qualità. Tutte le parti vengono assemblate da noi, così possiamo controllarne accuratamente la qualità. Offriamo anche una garanzia soddisfatti o rimborsati di 3 anni.

Ed è davvero tutto così facile! Sul sito del produttore è possibile acquistare anche una porticina in metallo con tanto di guide e delle pulegge per installazioni in cui non è possibile posizionare l’apparecchio direttamente sopra la porta. Nel nostro caso come porticina abbiamo riciclato un vecchio cartello di metallo, recuperato da un cancello automatico e realizzato le guide per farlMontaggio ChickenGuard Porta automatica pollaioa scorrere praticando due scanalature su due assi di legno.

E’ bastato ricavare un’apertura nella vecchia porta di legno ed avvitare le slitte ed il ChickenGuard sulla porta per automatizzare l’apertura del nostro pollaio!

L’apparecchio arriva corredato di istruzioni molto semplici da seguire, batterie e tutto il necessario per fissarlo alla porta. La configurazione è davvero molto semplice (i pulsanti sono tre) e dopo aver fatto la calibrazione della porta, basta impostare l’orario di apertura e di chiusura.

Dal punto di vista della robustezza dobbiamo dire che è davvero eccezionale. La plastica è di ottima qualità e le guarnizioni sono perfette. Ad oggi ha affrontato il sole più caldo, piogge torrenziali ed una nevicata polare, facendo il suo dovere sempre con puntualità e precisione. Si è inceppato solo una volta, ma è dipeso dalle slitte a cui avevamo fatto delle scanalature poco lisce. Anche la calibrazione della corda è stata sempre affidabile, ad oggi c’è stato bisogno di ripetere l’operazione solo una volta in sette mesi.

Certo, non ci sarà nessun macchinario capace di sostituire l’occhio attento di un allevatore e la prima cosa che facciamo ogni giorno è affacciarci alla finestra a dare il buongiorno al pollaio, ma sapere che ogni mattina alle 6 la porta si aprirà senza di noi non ci dispiace affatto.

Il giorno che si scaricheranno le batterie… vorrà dire che le nostre gallinelle dormiranno un’ora in più come noi!